A cosa servono gli Omega 3

Gli omega 3 sono acidi grassi essenziali per il nostro organismo. Contribuiscono, in particolar modo, alla longevità cellulare e sono spesso denominati anche vitamina F. Possono essere di origine vegetale o animale e si trovano in alimenti quali alghe, noci, semi di chia, avocado, spinaci, oli vegetali, salmone, tonno, pesce spada e merluzzo. Un’alimentazione mediterranea completa, che preveda tutti questi cibi, dovrebbe essere sufficiente, da sola, a garantire l’apporto necessario di omega 3. Ma a cosa serve assumere omega 3? Sono ottimi alleati contro le infiammazioni, le difficoltà respiratorie e le malattie cardiocircolatorie.

I benefici

Gli omega 3 apportano anche benefici in tutti coloro i quali, per motivi estetici o di salute, vogliano fare sport per perdere peso. Questi acidi grassi contribuiscono a bilanciare colesterolo e zuccheri nel sangue, supportando efficacemente la perdita di grasso corporeo. Parlando di livelli glicemici, anche chi soffra di diabete può avere effetti benefici. L’aspetto antinfiammatorio, inoltre, non riguarda solo i muscoli o le mucose, ma anche malattie quali l’osteoporosi: contrastando le infiammazioni, gli omega 3 agiscono anche indirettamente sulla salute delle ossa. Infine, ci sono studi che svelano importanti quantità di acidi grassi di tipo DHA nel sistema nervoso centrale, e quindi suggeriscono un incremento del consumo di omega 3 anche per patologie quali la depressione.

Quando assumere gli integratori omega 3

Quando si rivela necessario assumere gli integratori omega 3? Di certo, se soffrite di qualche patologia infiammatoria o avete comunque problematiche legate ai casi di cui parlato prima, potreste avere bisogno di aumentare l’apporto di questi acidi grassi. Laddove il medico ve lo consigli o la vostra alimentazione non sia sufficiente, potreste sopperire a tale carenza con prodotti specifici. Se avete un storia pregressa di arterosclerosi o problematiche legate alla circolazione, gli integratori di omega 3 saranno tra i vostri alleati e lo stesso dicasi per dei livelli di colesterolo o di glicemia che non riuscite a controllare. Abbiamo parlato anche dei benefici sul sistema nervoso: le donne in attesa di un bambino, a tal proposito, potrebbero vedersi consigliata l’assunzione di omega 3 per garantire il corretto sviluppo embrionale.

Casi in cui è consigliata l’assunzione di Omega 3

  • Carenza conclamata
  • Patologie di tipo infiammatorio
  • Problemi cardiocircolatori
  • Glicemia alta
  • Osteoporosi
  • Depressione
  • Gravidanza

Omega 3 per sportivi

Gli omega 3 sono anche ottimi integratori per sportivi. Nell’esercizio cardiovascolare di un corridore o di un calciatore, è necessario prevenire processi infiammatori o broncospasmi che possano intaccare le performances durante la gara. Inoltre proteggono il sistema immunitario, che in caso di sport estremi può subire sollecitazioni importanti, ed essere validi alleati contro l’ansia. Se, sfortunatamente, avvengono degli infortuni, le capacità di ripresa sono maggiori se si assumono anche integratori di omega 3 e grazie alla loro azione benefica sulle ossa, sarà più difficile incorrervi. 

Controindicazioni omega 3

Anche l’assunzione di omega 3 ha le sue controindicazioni. Innanzitutto, prima di assumere integratori di omega 3, bisogna controllare l’interazione con determinati farmaci. Può aumentare il rischio di emorragie con l’uso contemporaneo di farmaci anticoagulanti o antinfiammatori (aspirina, eparina, ibuprofene). Attenzione anche a chi soffre di diabete e fa uso di insulina: se il controllo degli zuccheri è già regolato da quest’ultima, potrebbe non essere indicato aggiungere anche gli integratori di omega 3. Se soffrite di pressione bassa o prendete farmaci per mantenerla a livelli ottimali, tenete presente che questi acidi grassi possono abbassarla ulteriormente. Se state prendendo qualsiasi tipo di farmaco, sarebbe opportuno farsi consigliare da un medico prima di integrare la dieta. Se non assumete farmaci, gli effetti collaterali possono essere più o meno blandi e riguardare soprattutto disturbi gastrointestinali quali mal di stomaco, gonfiore addominale o di tipo allergico a chi non tolleri il pesce.

Casi in cui è sconsigliata l’assunzione di Omega 3

  • Uso di farmaci antinfiammatori
  • Uso di farmaci anticoagulanti
  • Uso d’insulina
  • Pressione bassa
  • Allergia al pesce

Gli integratori

Solitamente, gli integratori si presentano in capsule molli da inghiottire 2-3 volte al giorno a seconda delle indicazioni. Vi sono confezioni da 30, 60 o anche 90 capsule, alcune delle quali masticabili e aromatizzate per essere mandate giù più facilmente (soprattutto dai bambini). In questi integratori sono presenti anche altri tipi di vitamine, come la E o la D. Molti derivano da componenti per la maggior parte vegetali, come suggeriscono i nomi, per esempio le alghe. Quelli di origine animale, invece, si ricavano dall’olio di pesce. Per un miglior assorbimento, si consiglia sempre di assumerli lontano dai pasti. Un prodotto naturale a metà strada tra l’integratore e l’alimento, è costituito dai semi di canapa: si possono consumare così come sono o inserirli in piatti cotti e insalate.

Leggi anche…

Correlati


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi