L’ampia gamma di integratori alimentari, sportivi e per dimagrire presente sul mercato comprende tutta una serie di prodotti da assumere per completare il regime dietetico e per supportare le funzionalità psicofisiche in determinate condizioni di stress, di carenza vitaminica o di aumentato fabbisogno energetico.

Offerta

Collegandoci a quanto appena detto vanno subito specificate due cose di primaria importanza: gli integratori non sono medicinali e non devono essere assunti quali alimenti sostitutivi a quelli facenti parte di una dieta variata, bilanciata ed equilibrata.

A chi si chiedesse se gli integratori alimentari fanno male, sebbene siano smerciati in condizioni di libera vendita, e sebbene non siano dei farmaci, gli integratori possono originare effetti collaterali e controindicazioni.

Questo in verità accade molto raramente, ma specialmente in presenza di patologie cardiache, malattie croniche, così come durante la gravidanza o l’allattamento, prima della loro assunzione è sempre meglio chiedere un consiglio al proprio medico di base.

Cosa sono gli integratori alimentari?

Alla domanda “Cosa sono gli integratori alimentari?” la risposta più esauriente e affidabile è quella fornita direttamente dal Ministero della Salute.

In particolare, la fonte ministeriale descrive un integratore come un prodotto alimentare destinato a coadiuvare la consueta dieta grazie alla concentrazione di sostanze nutritive, vitamine e sali minerali in primis, di cui è formato.

Riguardo alla loro modalità di assunzione, gli integratori alimentari naturali sono disponibili e assimilabili nelle seguenti forme:

  • Pasticche
  • Compresse effervescenti
  • Capsule gelatinose
  • Caramelle gommose
  • Bustine monodose
  • Soluzioni liquide

In altri termini, i più comuni integratori alimentari possono essere assunti come compresse, ma possono essere anche bevuti, masticati e fatti sciogliere in bocca.

Per quanto concerne la loro vendita, gli integratori sono presenti sugli scaffali di farmacie, parafarmacie, negozi alimentari, erboristerie, ipermercati, supermercati, shop per sportivi, e-commerce settoriali e store online.

Quando e perchè usare gli integratori alimentari?

In questo caso la domanda è: “A cosa servono gli integratori alimentari?”. In qualità di coadiuvanti dietetici, gli integratori vengono assunti per lo più per ovviare a stati di deficit nutritivo e di aumentato fabbisogno energetico, ma si rendono utili e necessari anche per completare l’asset nutrititivo di diete ipocaliche e regimi alimentari vegani e vegetariani.

Un altro ambito di elezione è quello sportivo: gli integratori per sportivi vengono utilizzati dagli atleti per reintegrare i sali minerali persi durante la sudorazione e per predisporre il fisico a lunghe preparazioni e ad allenamenti intensi.

Gli integratori per lo sport e gli integratori alimentari per la palestra sono anche utilizzati per il reintegro proteico, per una migliore definizione muscolare, per mantenere in buono stato le articolazioni e, ovviamente, per la perdita del grasso superfluo.

Qui entrano in gioco anche gli integratori alimentari per dimagrire che invece contribuiscono a limitare l’assorbimento dei grassi, a far consumare più calorie, a diminuire il senso di appetito e ad aumentare il tono della massa muscolare a scapito della massa grassa.

Cosa contengono gli integratori alimentari?

Gli integratori alimentari migliori presenti sul mercato sono composti da elementi nutritivi quali vitamine, minerali, amminoacidi, acidi grassi polinsaturi e sostanze probiotiche.

Le vitamine costituiscono l’ingrediente principale dei più comuni tipi di integratori alimentari. La disposizione vigente stabilisce che le vitamine contenute all’interno di un integratore possono essere le seguenti: A, B1, B2, niacina, acido pantotenico, B6, acido folico e B12, C, D, E, K.

I minerali più utilizzati per la composizione degli integratori sono calcio, ferro, cromo, iodio, sodio, potassio, magnesio, zinco, manganese, rame, selenio, silicio, fluoruro e cloruro. Gli amminoacidi principali, nella loro struttura essenziale o ramificata, ma raramente presenti in forma pura, possono essere arginina, carnitina, leucina, valina, isoleucina e cisteina.

Offerta
Offerta
Offerta
Offerta

Tra gli acidi grassi polinsaturi spiccano gli acidi grassi essenziali omega-3 ed serie omega-6, mentre i probiotici possono venire usati per il ripristino della flora batterica intestinale eventualmente alterata e diminuita da situazioni di stress psicofisico, malattie intestinali ed assunzione di farmaci antibiotici.

Riguardo agli altri ingredienti, un integratore alimentare può anche essere composto da erbe, piante e dai loro derivati. In questo caso, i più comuni estratti vegetali sono biancospino, ginkgo, mirtillo, ginseng, valeriana, uva, curcuma e zenzero.

Altre sostanze, infine, sono il famoso antiossidante coenzima Q10, i fitosteroli, particolarmente utili per l’abbassamento del tasso di colesterolo nel sangue, i bioflavonoidi, indicati per il rafforzamento dei capillari sanguigni, e la melatonina, per favorire il sonno.

Approfondimenti


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi