Se ti stai avvicinando soltanto adesso allo sport, ma hai avuto spesso modo di seguire delle partite dal vivo o in televisione, avrai notato come ogni partita sia preceduta da un’intensa fase di riscaldamento. La durata di questa attività preparatoria del corpo è variabile in base alla tipologia di sport, alla sua natura ed alle parti anatomiche che andranno successivamente ad essere interessate con carichi di lavoro maggiori. Non sottovalutare mai l’importanza del riscaldamento in quanto, come vedremo, è di fondamentale importanza per preservare la tua integrità e prevenire fastidiosi infortuni.

Se fino ad oggi ignoravi l’importanza di fare il riscaldamento prima di una partita o dell’attività fisica genere, ad esempio in occasione della corsa quotidiana o di una partita di pallavolo tra amici, avrai probabilmente avvertito un fastidio, una tensione muscolare o un dolore anche di maggiore entità. Tutto questo è dovuto alla mancanza di un adeguato riscaldamento, che ha il compito di preparare e mandare in temperatura i muscoli in vista dello sforzo fisico che dovranno sostenere.

Con il riscaldamento, quindi, proteggeremo tutto il corpo: non soltanto i muscoli, ma anche i tendini traggono beneficio dagli allungamenti e dagli esercizi pre partita, raggiungendo una maggiore elasticità e riducendo il rischio di incorrere in lesioni che possono essere talvolta molto rognose.

I consigli per un riscaldamento adeguato

Appresa l’importanza del riscaldamento pre partita adesso ti starai sicuramente chiedendo: come è possibile farlo nella maniera corretta?

In primis focalizzati sulla sua utilità e non su fatto che possa essere lungo e noioso, altrimenti corri il rischio di farlo nella maniera sbagliata e che risulti addirittura controproducente. L’inizio di un buon riscaldamento è spesso rappresentato da una corsa lenta, che può essere svolta anche sul posto. Anche una camminata a passo svelto o una pedalata alla cyclette con ritmo crescente per qualche minuto possono essere delle valide alternative. A tali attività vanno associati degli esercizi di stretching, concentrandosi in particolar modo sui muscoli, sulle articolazioni e sui tendini che verranno maggiormente sollecitati successivamente. Se sei già allenato e pratichi con regolarità attività fisica, ecco che ai suddetti esercizi puoi aggiungerne di più intesi, come scatti e salti sul posto.

Offerta

In genere per un buon riscaldamento sono sufficienti dai 10 ai 20 minuti, anche se è più importante la qualità degli esercizi svolti, che il tempo trascorso a farli. Se invece sei uno sportivo a 360° e ti dedichi periodicamente ad attività di questo tipo, è consigliabile dedicare al riscaldamento qualche minuto in più affinché il corpo venga preparato adeguatamente in vista di una partita o di una sessione di allenamento vera e propria.

Prima di salutarci, è bene ricordare come il riscaldamento assuma in significato importante anche nel post partita, se è vero che svolge una funzione di passaggio dallo stato di massimo sforzo a quello di quiete e rilassamento. Come per il pre partita ed il pre allenamento, anche in questo caso occorre rendere graduale questa fase di transizione, affinché diminuisca il pericolo di incorrere in infortuni muscolari e tendinei.



Hai delle domanda o vuoi lasciare un tuo parere?

Hai delle domande su particolari prodotti a cui non hai trovato risposta Questo è il posto giusto. Scrivi un commento e ti risponderemo!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi