I cardiofrequenzimetri bluetooth

Il cardiofrequenzimetro bluetooth è davvero un’invenzione rivoluzionaria per tutti gli appassionati di sport e di corsa. I cardio più comuni sono generalmente a fascia toracica, con orologio da polso annesso per visualizzare i parametri dell’allenamento, o da polso, piccoli, economici e funzionali.

Offerta
Offerta
Offerta
Offerta
Offerta

Quelli bluetooth si affidano essenzialmente allo smartphone, al tablet o al pc per consentire a ogni utente di sapere con esattezza i valori dell’allenamento, i battiti cardiaci, le calorie bruciate, la distanza percorsa e molto altro ancora.

Si presentano come normalissime cinture da mettere in vita, in grado però, attraverso dei sensori, di inviare tutte le informazioni richieste all’applicazione sportiva o al cardiofrequenzimetro da polso.
Generalmente sono compatibili con tutti gli smartphone in commercio (controllare sempre il sistema operativo richiesto prima di acquistarne uno, non tutti potrebbero essere adatti) e in molti casi vengono rilevati attraverso il bluetooth soltanto tramite l’applicazione correlata. Molte volte, infatti, scansionando i dispositivi reperibili in bluetooth, i cardio di questo tipo non vengono visti dallo smartphone – questo aspetto viene comunque riportato nelle istruzioni e nella scheda tecnica.

Recentemente sia lo store di Apple che di Android si sono riempiti di app per la corsa e per lo sport, prima tra tutte Runtastic. I cardiofrequenzimetri bluetooth possono essere usati con tutte le app principali, a patto che non sia la casa produttrice stessa a fornirne una scaricabile all’acquisto.

I modelli più comuni funzionano dopo aver inumidito i sensori e aver posizionato la cintura nella zona adeguata (solitamente il petto). A questo punto si attiva il bluetooth dello smartphone o del tablet, si avvia l’app sportiva correlata e si ricerca il cardiofrequenzimetro bluetooth aspettando di vederlo siglato come accoppiato.

Tra i modelli di ultima generazione più avanzati di cardio bluetooth si trovano quelli da mettere al braccio anziché in vita. Alcuni modelli per rilevare le pulsazioni e tutte le cose che vanno monitorate sfruttano la luce pulsata, inviando i dati accurati relativi all’attività del nostro sistema cardiocircolatorio.

Dopo aver acquistato un cardio bluetooth e aver acceso l’applicazione che si desidera utilizzare sul nostro smartphone, è importante per prima cosa fare in modo che il sensore possa stabilizzarsi e comprendere il funzionamento del nostro flusso sanguigno. Non c’è da spaventarsi se i valori iniziali possono sembrare folli, è soltanto il cardio che si abitua al nostro sistema.

Alcuni modelli di cardiofrequenzimetro bluetooth, oltre a registrare il valore delle pulsazioni durante l’allenamento, la distanza, le calorie bruciate e il tempo, riescono a monitorare anche la qualità del sonno notturno. Questo valore è molto utile per cambiare, eventualmente, le abitudini della nostra vita, dormire molto e dormire bene è infatti essenziale anche per allenarsi bene e per vivere meglio.

Il prezzo dei cardiofrequenzimetri bluetooth è molto variabile, ma generalmente vengono venduti a prezzi molto accessibili. Inoltre l’applicazione necessaria da utilizzare viene sempre fornita con la confezione di vendita, mediante codice sconto o QR code, del cardiofrequenzimetro bluetooth.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi