Che le vogliate chiamare e-bike, PEDELEC o EPAC, le biciclette elettriche sono le nuove protagoniste degli spostamenti urbani: non solo aiutano a migliorare la propria salute e ad evitare lo stress del traffico in città, ma rappresentano anche un risparmio economico di carburante, bollo e assicurazione, senza perdere di vista il fattore ecologico.

Come funziona la bicicletta elettrica a pedalata assistita

La bici elettrica è dotata di un motore alimentato a batteria e controllato da una centralina che gestisce la spinta necessaria. L’apparato elettrico comporta un aumento di peso, infatti solitamente queste biciclette pesano intorno ai 18/20 kg. Tuttavia la presenza del motore permette di affrontare percorsi in salita con uno sforzo notevolmente inferiore. Il motore si attiva quando si azionano i pedali e consente di raggiungere una velocità massima di 25 km orari, come stabilito dalle recenti normative europee, che prevedono anche che il motore non debba superare i 250 W di potenza. Ovviamente, è sempre possibile superare i 25 km orari facendo a meno della pedalata assistita e affidandosi solo ai muscoli delle proprie gambe, ma è bene ricordare il peso non indifferente di questi velocipedi rispetto alle normali biciclette da passeggio.

Offerta

Come scegliere una bicicletta a pedalata assistita

La scelta del modello di bicicletta pedalata assistita dipende molto dalle esigenze specifiche di ognuno. Ad esempio, per provare l’ebbrezza dei percorsi fuori strada, alla classica city bike potresti preferire una mountain bike. Oppure, se devi portarla spesso con te potresti valutare le biciclette elettriche pieghevoli. Come accade in tutti i settori della moderna tecnologia, di bici elettriche c’è una vasta scelta sul mercato, a seconda del budget e delle preferenze di ognuno. 

Durata della batteria della bicicletta elettrica a pedalata assistita

La durata della batteria è determinata dalla quantità di energia contenuta nella stessa e dalla velocità con cui la rilascia ma, come accennato nel paragrafo precedente, l’autonomia può variare in base ad alcuni fattori. Tanto per cominciare, bisogna considerare l’attrito causato dalla rotazione delle gomme sul terreno e l’attrito che deriva dall’impatto con l’aria. Maggiore è il peso che la bicicletta elettrica deve sostenere, maggiore sarà l’attrito sul terreno, diminuendo così la durata della batteria.

Inoltre, bisogna valutare quanto influiscono sulla batteria i vari livelli di assistenza. Molte e-bike hanno la possibilità di personalizzare i livelli di assistenza alla pedalata, e quando si ha una scelta più ampia di livelli selezionabili il consumo della batteria viene ottimizzato. Infine, bisogna tenere in considerazione il tipo di percorso che si segue solitamente: i percorsi in salita consumano ovviamente più energia rispetto a quelli pianeggianti.

Quanto costa una bicicletta a pedalata assistita

Come dicevamo, di biciclette elettriche a pedalata assistita se ne trovano per tutte le tasche. E’ sottinteso che la qualità ha il suo prezzo, ma a influire sul costo finale influiscono anche altri dettagli, come il numero di livelli di assistenza, componenti elettrici e meccanici aggiuntivi e top di gamma, e diversi optional. Una bici elettrica di fascia bassa ha un costo medio di 400/600 euro e le sue prestazioni sono piuttosto limitate. Tra i 1000 e i 1500 euro, si trovano bici elettriche con un’ottima autonomia della batteria e funzioni interessanti, e salendo oltre i 2000 euro di prezzo si possono acquistare modelli adatti a esigenze particolari, come le eCargo e le eFat. Ad ogni modo, ci sono marchi affidabili, come Atala Bergamont, che propongono modelli di tutte le fasce di prezzo, permettendo di scegliere la e-bike che rispecchia il proprio gusto e anche il budget che si è disposti a spendere. C’è ampia scelta anche per quanto riguarda le mountain bike: caratteristiche, modelli e prezzi per tutti i gusti. 

Ma quando si acquista una e-bike occorre tenere presente che anche la ricarica della batteria e la manutenzione hanno un costo. Una carica completa della batteria ti verrà a costare in media 10 centesimi di energia elettrica, un costo irrisorio rispetto al carburante dell’auto, considerando che viaggi su un mezzo completamente ecologico. La manutenzione, d’altronde, è una spesa a cui non puoi sottrarti per viaggiare in sicurezza con la tua bici elettrica. I componenti meccanici soggetti all’usura, come i copertoni e i freni, vanno sostituiti con regolarità. Il motore va mantenuto sempre asciutto e lubrificato e per quanto riguarda la batteria, bisognerebbe mantenerla sempre a un livello di carica attorno al 50% e tenerla lontana dalle fonti di calore. 

Offerta

Dove comprare una bicicletta elettrica a pedalata assistita

Il nostro consiglio è di fidarsi delle recensioni di chi le ha provate, e non fare troppo affidamento sulle pubblicità ingannevoli. Il modo migliore per acquistare il tuo modello ideale di bicicletta elettrica a pedalata assistita approfittando delle migliori offerte è sicuramente quello di visitare siti web dedicati al settore oppure gli shop online, tra cui anche Amazon

Correlati


Hai delle domanda o vuoi lasciare un tuo parere?

Hai delle domande su particolari prodotti a cui non hai trovato risposta Questo è il posto giusto. Scrivi un commento e ti risponderemo!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi